Bambini con o senza regole?

Bambini con o senza regole?

Non stressate i bambini con tutte queste regole! E se fosse il contrario?  

A chi di noi non è mai capitato di partecipare ad un gioco o un’attività con dei bambini? Spesso ai bambini si dice “fate quello che volete”. In tale situazione, i bambini a volte inventano le regole del gioco ma a volte giocano semplicemente senza regole. Ma è davvero utile ed educativo lasciare i bambini liberi di fare quello che vogliono, senza un minimo di indicazione?  Diversi studi dimostrano che i bambini, soprattutto i più piccini, non sanno con precisione quello che voglio e soprattutto non sanno ancora relazionarsi con il mondo esterno, in quanto non sono ancora in grado di essere pienamente consapevoli delle conseguenze dei propri comportamenti. Il bambino non ha chiaro né ciò che vuole né come ottenerlo: ecco perché risulta necessario educare il bambino a svolgere attività che prevedano delle regole e che riescano comunque ad essere per lui divertenti. Spesso si pensa che i buoni educatori o i buoni genitori siano quelli che non danno regole ai bambini e che permettano loro di fare quello che vogliono, ma in realtà è di fondamentale importanza che tali figure indirizzino i bambini nello svolgimento delle loro attività (quotidiane e non) in quanto rappresentano una “base sicura” per il bambino che, non sapendo ancora come fare qualcosa, si attiene a ciò che dice l’adulto di riferimento.

E’ un dato scientifico che i bambini che sviluppano stress, sono quelli che devono imparare da soli a costruire le proprie regole, quando in realtà dovrebbero semplicemente imparare da un modello di riferimento. Tali bambini sono a volte, sottoposti ad fonti così elevate di stress che tendono a sviluppare, a lungo andare, delle vere patologie comportamentali! Certo, non occorre fornire al bambino indicazione e regole dettagliate per ogni suo minimo movimento, ma fornire delle buone indicazioni e fungere da genitore guida è sicuramente un prerequisito per rendere i propri bambini felici!

 

To Top