Laboratorio del mese “L’estate di San Martino”

Laboratorio del mese “L’estate di San Martino”

Avete mai notato che nel mese di Novembre spesso, si verifica un leggero aumento delle temperature? Questo è ciò che viene chiamato l’Estate di San Martino! Sapete perchè? Volete conoscere la storia?

Un giorno d’autunno, l’11 novembre probabilmente, un giovane soldato camminava per una strada di campagna desolata, sotto un cielo grigio e cupo. Nel suo cammino, incontrò un povero mendicante che giaceva sul ciglio della strada, solo e infreddolito. Così il soldato di nome Martino, si fermo e impietosito dallo sfortunato mendicante, prese la sua spada e taglio il suo mantello in due, dandone una metà al povero per ripararsi dal freddo. A quel punto, si narra che il cielo si schiarì e un sole caldo si mise a scaldare i due con il suo tepore. Dopo questo incontro, Martino andò a riposarsi per la notte e fece un sogno in cui Gesù raccontava ai suoi angeli le sue generose gesta. Al suo risveglio, scosso da questo strano sogno, Martino rimase ancora più sorpreso dal vedere che il suo mantello non era più tagliato, ma era tornato intero. Dopo la sua mistica esperienza, avvenne la sua conversione al cristianesimo. Da quel giorno, per ricordare le nobili gesta del Santo, si narra che Dio renda la prima decade del mese di Novembre, una delle più calde della stagione.

La tradizione siciliana, vuole inoltre che per festeggiare San Martino, si mangino zeppole e vino!

To Top